Page 11 - index.html
P. 11

Per il Nuovo Ospedale Maggiore di Milano, Broggi realizzò porta- vivande individuali, cassette per il trasporto del pane, vassoi per i medicinali, bacinelle per uso chirurgico e in ne la completa do- tazione di posateria. La stessa posateria in acciaio inossidabile fu inserita nella produzione a partire dal 1950.
Negli anni feroci e dif cili della seconda guerra mondiale, Broggi seppe tener duro e, per non lasciare a casa la propria forza lavoro, si trasferì a Sesto San Giovanni, intraprendendo una produzione modulata sulle esigenze del tempo.
Nasce così Fercrom, una linea di posateria e coltelleria di bassa lega, realizzata con ferro cromato. Per aiutare i propri operai, l’a- zienda si diede da fare in ambito sociale e assistenziale allestendo un’infermeria, un nido per i bambini, una mensa aziendale, un cir- colo creativo e una biblioteca circolante. A ciò si aggiungevano i sussidi per le famiglie dei dipendenti chiamati in guerra e i pacchi viveri e indumenti per i richiamati.
Anche la crisi del Dopoguerra, conseguenza fatale e irrinunciabile di un con itto che squassò il mondo intero, fu una s da superata con perspicacia dei dirigenti e grande collaborazione tra le ma- estranze. Dopo una iniziale battuta di arresto, l’economia riuscì a trovare la strada della ripresa e anche le principali aree di com- messe, l’alberghiera che era rimasta ferma a causa del con itto e la marittima che ne era uscita provata e danneggiata, tornarono in campo. La domanda saliva e Broggi dovette costruire un gran- dioso stabilimento per adeguare la produzione. Nella nuova sede di Via Olivari c’erano tecnologie all’avanguardia, un ef ciente la- boratorio chimico, un moderno impianto di bagni galvanici e un innovativo sistema di argentatura dura.
Ormai i mercati esteri non erano più un miraggio e Broggi comin- ciò a fornire i complessi alberghieri di rinomanza mondiale, dal Twenty One di New York al Ritz di Parigi, e importanti partner stra- nieri sul fronte marittimo. Nel frattempo gli oggetti  rmati Broggi iniziano a diffondersi sulle tavole più raf nate di tutta Italia.
Dal 1993 l’azienda è stata acquisita dalla Famiglia Bertoli, già pro- prietaria del gruppo Abert, la cui tradizione famigliare ha saputo esaltare la natura dell’azienda senza snaturarla.
Broggi continua così il suo corso, pur avvalendosi di nuove strut- ture e strumenti strategici in grado di assicurarne l’aggiornamento alle richieste del mercato. Costante ricerca di design innovativi, qualità made in Italy e profondo know- how sono ancora una volta garanzia di successo per l’azienda; sia a livello nazionale, dove è leader di settore, sia sulla scena internazionale, grazie alla presen- za in ben 80 Paesi, dove realizza importanti commesse per catene alberghiere lusso/extra lusso, ristoranti stellati e compagnie nava- liLa sinergia tra antico sapere artigiano e approccio moderno e  essibile, capace di adeguarsi ai tempi e alle esigenze, sono la prospettiva ideale per guardare al futuro.
Come avrebbe voluto Gaetano la strada continua, affrontando le fasi alterne di un mercato, quello del XX e XXI secolo, che si evolve senza sosta... Ma innovazione, passione e costante ricerca della qualità sono incisi nel DNA.
E così da 200 anni Broggi illumina la storia con gli stessi bagliori dei candelabri bronzei che tanti, tanti anni fa, fecero sorridere re e regine davanti a una nuova, mai vista, idea di tesoro...
11


































































































   9   10   11   12   13